L'ARCHITETTURA E' IL GIOCO SAPIENTE, RIGOROSO E MAGNIFICO DEI VOLUMI ASSEMBLATI NELLA LUCE - Le Corbusier
  • Concorso per la valorizzazione di un’outlet in piemonte

    Categoria: Concorsi / Proposte
    Tipologia: ,
    Anno: 2018

    Gruppo di Progettazione:

    ARCHIZERO: Michele Cazzani, Guido Celada, Roberto Mascazzini, Paolo Rivolta, Davide Spreafico, Davide Tortorelli con Rossi Bianchi lighting design e Bexfy

    PENSIERI

    L’obbiettivo primario del nostro intervento è quello di trasformare un luogo ora carente di identità  in un luogo fortemente caratterizzato e con tratti riconoscibili, la matrice progettuale dell’intervento di riqualificazione è il a paesaggio nel quale  l’outlet di Vicolungo è inserito, il paesaggio non viene più solo considerato come sfondo all’outlet, esso diviene la matrice dell’intervento di riqualificazione, il filo conduttore del nostro racconto, dove il visitatore  è al centro del sistema . Noi crediamo fermamente che uno spazio retail  con una forte identità e carattere diventi una destinazione unica per lo shopping , come unica sarà l’esperienza del visitatore , un luogo piacevole e confortevole indurrà i visitatori ad una maggiore permanenza all’interno del centro, questo si tradurrà inevitabilmente in un incremento di redditività della superficie di vendita e a guadagni maggiori per il centro.

    Il nostro scopo è quello di regalare al visitatore il piacere di un’ esperienzaunica ela sensazione di appartenenza ad un luogo, emozioni che porterà con se e che genereranno  un positivo passaparola.

    Line A_Ingressi

    Uno dei primi nostri obbiettivi è stato quello di ripensare gli ingressi, in particolare il principale ed alcuni dei laterali secondo una precisa gerarchia. L’ingresso principale è stato risolto attraverso l’inserimento della nuova grande pensilina lignea che funge da portale d’ingresso al centro, la vasca  d’acqua  agisce come uno specchio e sottolinea la soglia che divide il fuori dal dentro, l’ordinario dallo straordinario , come preludio ad una esperienza di shopping speciale. Dei 17 ingressi laterali abbiamo scelto di intervenire in maniera “enfatica “ su 8, in particolare su quelli posti alle estremità , questo con l’obbiettivo di attrarre i visitatori verso i punti focali situati  tra gli altri ingressi , al fine di bilanciare i flussi all’interno del mall. Questi 8 ingressi sono caratterizzati  da un portale metallico con integrata una bandiera adeguatamente illuminata che riporta la farse: “lascia l’ordinario dietro di te”, l’arco è la metafora della porta d’ingresso ad un luogo esclusivo ed unico. La bandiera bifacciale riporterà verso l’interno del mall una frase di saluto al visitatore che lo congeda come un’ultima coccola a conclusione di una magnifica esperienza di shopping.

    Line B_Muri /facciate esterne

    La prima immagine che si ha quando si arriva all’outlet di Vicolungo è molto lontana dall’idea di una calda accoglienza , i retri degli isolati che contengono i negozi risultano essere di fatto la “facciata” dell’outlet. Mantenendo intatte  gran parte delle siepi esistenti che celano la zona di carico e scarico delle merci, abbiamo ipotizzato di sovrapporre alle  facciate una nuova “pelle organica” in alluminio pre-verniciato. Al fine di abbattere i costiabbiamo immaginato di alternare alla nuova pelle ampie superfici di verde ( edera a bassa manutenzione ) cascante dalla copertura , a mitigareil duro aspetto delle facciate cementizie e dare al visitatore un messaggio ecologico . Il disegno di questo nuovo “vestito”,  che è lo stesso della copertura dell’ingresso principale , anticiperànel linguaggio  ciò che succederà all’interno del centro. Una luce radente notturna, in prossimità dei varchi, metterà in evidenza  la nuova pelle risaltandone le plastiche geometrie.

    Line C_disegno dei pavimenti, arredo urbano, acqua

    Nella proposta progettuale non potevamo esimerci dal dover riconsiderare il disegno a terra dei camminamenti,  delle aree di sosta e delle aree dedicate al gioco dei bambini. Oggi, quando passeggi lungo il mall, l’avvicinamento alle vetrine è spesso inibito da ostacoli visivi come per esempio i pali a terra per l’illuminazione. Ci immaginiamo un movimento del visitatore più fluido e meno vincolato , poche presenze arboree al centro del mall renderanno più fruibili gli spazi commerciali ai lati. Abbiamo ridisegnato la piazza ispirandoci ai segni presenti nel paesaggio circostante. Per il verde pensiamo all’immagine del pioppeto, per l’ acquaevochiamo la magia delle risaie mentre le sedute richiamano  il principio degli argini dei campi.  Gli spazi di percorrenza e di sosta acquisteranno un nuovo e forte significato, in sintonia con il territorio in cui l’outlet di Vicolungo è inserito.

    Line D_Ombra e spazi riscaldati

    La piazza  sarà dotata di tre coperture di legno di forma plastica ed organica ancora una volta ad evocare la necessità di intraprendere una relazione con i caratteri naturali del paesaggio. Le coperture saranno in alcune parti forate per garantire un’adeguata illuminazione naturale durante I mesi invernali. Sotto le stesse i visitatori potranno approfittare della food court, oppure riposare  controllando i propri bambini che giocano nel nuovo play ground. Al di sotto della copertura centrale sorgerà un nuovo padiglione con all’interno l’info point , uno spazio polifunzionale e la vip lounge comunicante con un intimo giardinoche funge da ingresso riservato per i clienti speciali . Un’ampia terrazza dedicata al ristoro troverà posto sulla copertura del nuovo padiglione. Piccole strutture temporanee, dedicate allo street food oppure atemporary shop, potranno ulteriormente vivacizzare i punti strategici dell’outlet

    Line E_Luci

    La progettazione della luce ha nella nostra proposta un ruolo fondamentale. Nello square un sistema di fari integrati nelle alte coperture (h 8 / 9 m) illumineranno adeguatamente gli spazi di sosta posti al di sotto. Un faro alloggiato in ognuna delle selle dei pilastri proietterà luce verso l’alto a risaltare il disegno del nuovo tetto. Lungo il mall abbiamo scelto di eliminare i pali dell’illuminazione ed inserire gruppi di corpi illuminanti nelle pensiline esistenti approfittando dello spazio libero tra pensilina e pensilina. I gruppi di fari semi incassati illumineranno adeguatamente il mall. Un punto luce dedicato illuminerà la segnaletica posta lungo i pilastri in prossimità delle vetrine. Particolare enfasi sarà data alle colonne che separano le unità commerciali , che saranno rivestite con  pannelli di alluminio  retroilluminato con fresati i loghi dei marchi al fine di aumentarne la visibilità. Le attuali torri in vetro saranno rivestite con nuove pellicole diffondenti e dotate del nuovo motivo grafico dell’outlet. Attraverso un sistema di illuminazione RGB  integrato verranno rese iridescenti e colorate svolgendo così un’importante funzione per l’orientamento dei visitatori dall’interno e dall’esterno dell’Outlet e anche per supportare campagne di vendita a carattere stagionale ed altre iniziative speciali.

    M_notte_luce bianca ecroq03D HIRES-settembre_con zampilli eR_wall E

    D HIRES-settembre_con zampilli eVIP_PLAY_alzati

    A_hires new E

    croq06 new

    X originaleVIP_PLAY_sec

    B_hires settembre E

    A_zoom hires EC:_LAVORICARTELLA TRANSIZIONE 25 giugno�9_AGO schema per luci

    C:_LAVORICARTELLA TRANSIZIONE 25 giugno�9_AGO schema per luci

     

    CONDIVIDI QUESTO PROGETTO SU
    Scroll Up

    Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Maggiori Informazioni

    Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

    Chiudi